Programma Elettorale AltraPsicologia Lazio

AltraPsicologia è l’unica realtà in grado di presentare un progetto per la psicologia sia territoriale che nazionale: votare AP nel Lazio oggi significa sostenere anche il programma per il CNOP che puoi già consultare a questo link. Nessun altro gruppo di candidati può offrire una vision nazionale.

Il programma di Altrapsicologia Lazio per la gestione dell’Ordine Psicologi, governato da AP in questi ultimi 6 anni, si struttura in 8 punti fondamentali.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Le parole chiave sono: continuità con il lavoro svolto, consolidamento delle Buone Prassi scientifiche e istituzionali fino ad ora generate, costruzione di nuove prospettive attraverso la messa in campo di attività mirate a:

1. Favorire l’INSERIMENTO LAVORATIVO degli psicologi

Dobbiamo continuare a far emergere e sviluppare una domanda di psicologia più consapevole sia presso la cittadinanza che presso gli stakeholder istituzionali e del privato sociale. Intendiamo farlo, sostenendo le iscritte e gli iscritti nell’acquisizione di competenze trasversali e abilitanti (di marketing professionale, project management, aspetti legali e fiscali della professione); abilità di networking e sviluppo rete tra colleghe/i e con altre professioni; progettazione sociale. L’esperienza di questi sei anni ha dimostrato che è possibile creare un vero e proprio spazio di incontro domanda/offerta, che ha generato e può continuare a generare opportunità lavorative per gli iscritti e le iscritte.

2. Aumentare i SERVIZI AGLI ISCRITTI

In questi sei anni di guida AP, l’Ordine Lazio ha erogato una serie di importanti Servizi ai propri iscritti/e, sistematizzati all’interno della Carta dei Servizi, riteniamo utile potenziare ancora di più:

  • Osservatorio bandi e finanziamenti: per informare gli iscritti sui bandi in uscita, implementando le sessioni formative mensili sui principali bandi e offrendo un servizio di supervisione alla progettazione per i singoli colleghi;
  • Servizio di Consulenza deontologica: in questi sei anni, oltre all’attività disciplinare (che ha visto dimezzati i tempi di durata delle istruttorie) la Commissione ha erogato un Servizio di consulenza etico giuridica a colleghe/i per aiutarli ad affrontare situazioni di dubbio, criticità o rischio, in un’ottica di prevenzione del contenzioso disciplinare;
  • Network territoriale: per aumentare sempre più la presenza dell’Ordine su tutto il territorio laziale e accoglierne più efficacemente le istanze.

3. Promuovere l’IMMAGINE DELLO PSICOLOGO presso la cittadinanza

La comunità degli psicologi del Lazio in questi anni è divenuta visibile a un numero sempre più ampio di cittadini/e. Riteniamo essenziale rafforzare il nostro ruolo nel dibattito sociale e civile, attraverso:

  • Comunicazione mass-media: vogliamo aumentare la presenza su tv, radio e giornali regionali e nazionali, attivando networking con giornalisti e redazioni e ampliando il team di esperti, che possa coprire sempre più contesti di competenza;
  • Festival della Psicologia: ad oggi il più grande evento nazionale di divulgazione psicologica, che nei prossimi anni intendiamo allargare a tutto il territorio laziale;
  • Rete territoriale con associazioni, federazioni e istituzioni: per raggiungere una presenza capillare sul territorio, ingaggiando i colleghi che vi operano, al fine di creare occasioni d’incontro e scambio con reti e istituzioni locali;
  • Content e social marketing: implementando il sito web e la presenza sui principali social, per aumentare l’utenza degli oltre 20.000 cittadini già iscritti alla mailing list, mediante campagne video virali e docufilm.

4. Ampliare la rete delle RELAZIONI ISTITUZIONALI

Per favorire un nuovo posizionamento degli psicologi e creare nuove opportunità di contatto e collaborazione, saranno promosse azioni mirate che riguarderanno:

  • Monitoraggio istituzionale settimanale di proposte di Legge, iter consiliari e/o parlamentari, tavoli tecnici, commissioni – regionali e nazionali – così da poter intervenire con proposte e/o poter presidiare i tavoli di indirizzo e/o decisionali;
  • Relazioni istituzionali e lobbying, abbiamo accumulato un importante capitale sociale di relazioni istituzionali con un ampio numero di stakeholder, regionali e nazionali, che intendiamo continuare a coltivare e consolidare;
  • Comunicazione istituzionale, attraverso il potenziamento dell’indirizzario dei soggetti istituzionali e newsletter ad hoc sulle iniziative politico-culturali avviate, possiamo raggiungere una maggiore visibilità e nuove opportunità per la nostra categoria, in una dinamica di crescita esponenziale.

5. Valorizzare lo psicologo nei diversi CONTESTI PROFESSIONALI e supportare le AREE PROFESSIONALI di INTERVENTO

Negli ultimi anni abbiamo dato ampio spazio ai nuovi settori di sviluppo della professione, creando 12 differenti Gruppi di Lavoro tematici e diversi Gruppi di Progetto.

È fondamentale espandere ancora di più il raggio d’azione sui diversi ambiti applicativi; promuovere il dialogo tra le diverse aree di intervento; creare così opportunità di sviluppo in nuovi settori, tenendo a mente tre tipologie di contesti:

  • Contesti in cui sono riconosciuti la funzione psicologica e il ruolo professionale, in cui bisogna rafforzare le relazioni istituzionali e di lobbying politica;
  • Contesti in cui è riconosciuta la funzione psicologica ma non il ruolo, che necessitano di un impulso alla formalizzazione entro la struttura organizzativa della psicologia;
  • Contesti in cui non è riconosciuta né la funzione psicologica, né il ruolo dello psicologo, che, per essere raggiunti, richiedono un’estensione degli spazi di intervento degli psicologi ad aree della vita sociale da cui tradizionalmente sono esclusi o restano marginali.

6. Azioni sistematiche di tutela per COMBATTERE L’ABUSIVISMO

Dal 2014 l’Ordine Lazio ha istituito la Commissione Tutela, che in questi anni ha condotto un’incessante lotta all’abusivismo professionale, a tutela degli iscritti e della salute dei cittadini:

  • Da un punto di vista tecnico-giuridico: offrendo un Servizio di assistenza gratuito dei consulenti legali dell’Ordine per le vittime dell’esercizio abusivo; attraverso azioni di deterrenza contro gli abusivi, come ad esempio counselor e life/mental-coach;
  • Da un punto di vista culturale: attraverso azioni di informazione ai cittadini sul rischio dell’abusivismo professionale sulla salute pubblica;
  • Da un punto di vista disciplinare: intervenendo sugli psicologi che concorrono alla formazione degli abusanti effettivi e potenziali.

7. Sviluppare i RAPPORTI CON L’UNIVERSITA’

Ci occuperemo di intensificare i rapporti con l’Università affinché l’Ordine possa facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro, attività già avviata dalla Commissione Università, istituita in quest’ultima consiliatura. Negli ultimi tre anni, Università e Ordine, attraverso il coinvolgimento della Commissione Deontologica, hanno istituito incarichi di docenza di Etica e deontologia professionale per fornire già dagli studi universitari una prima adeguata conoscenza dei fondamenti giuridici dell’esercizio professionale: analoghe iniziative andranno promosse in accordo con altri corsi universitari.

8. Un nuovo tassello nell’organizzazione: lo STAFF DI PRESIDENZA

Per potenziare la capacità di interlocuzione con Società Scientifiche, Enti Pubblici e privati di interesse strategico, la Presidenza sarà affiancata da un gruppo di consulenti di alto profilo e competenza, al fine di attivare una più mirata ed efficace comunicazione con stakeholder e istituzioni che generi nuove reti e occasioni di sviluppo per la professione psicologica. Ecco alcuni dei professionisti proposti per lo Staff di Presidenza: Anna Maria Giannini, Carlo Ricci e Marco Vitiello.

 

Clicca qui per conoscere tutti e 9 i candidati di AltraPsicologia Lazio:

Condividi sui social!

Compila i campi di seguito per rimanere aggiornato sulle attività di AltraPsicologia.

Cliccando sul bottone “ISCRIVIMI ALLA NEWSLETTER” dichiari di aver letto ed accettato le Condizioni Generali di Servizio e la normativa sulla Privacy.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *